Saldi primaverili: prova il nostro hosting gratis per 3 mesi, con uno sconto fino al 90% sui domini. **

Acquista ora
.com
$ 3.99 $ 26.99 /1 ° anno
.one
$ 1.99 $ 16.99 /1 ° anno

Accedi

Pannello di controllo Webmail Editor Web E-commerce File Manager WordPress

Core Web Vitals: cosa sono e come ottimizzare il tuo sito

Migliora la user experience e la SEO del tuo sito web grazie ai parametri Core Web Vitals di Google

Una buona esperienza utente è fondamentale per siti web e negozi online, poiché aiuta a mantenere i visitatori sul sito, aumentando le probabilità che diventino clienti.

Oltre a contenuti accattivanti e una customer journey ottimizzata, esistono altri aspetti fondamentali, come la velocità e la reattività del sito, che possono fare la differenza tra una buona e una pessima user experience.

Per aiutare a quantificare alcuni aspetti dell’esperienza utente, Google ha introdotto i Core Web Vitals, una serie di metriche progettate per aiutare i proprietari di siti a capire il livello di esperienza utente vissuto dai visitatori.

In questa guida, scopriremo cosa sono i Core Web Vitals e cosa misurano, in che modo il punteggio basato su questi parametri influenza il posizionamento sui motori di ricerca e ti daremo dei consigli su come migliorare i tuoi punteggi.

Crea il tuo sito web con WordPress

Inizia a costruire il tuo sito con il CMS più famoso al mondo.

scegli un piano
  • Oltre 40 temi one.com gratuiti e unici
  • Hosting stabile e ultra veloce
  • Certificato SSL gratuito
  • Mobile friendly
  • Installazione in 1 clic
  • Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Cosa sono i Core Web Vitals?

Introdotti da Google nel 2020, i Core Web Vitals sono metriche specifiche per valutare e misurare la user experience delle pagine web. Con queste metriche, Google mirava a fornire ai proprietari e agli sviluppatori di siti web informazioni dettagliate sulle prestazioni dei loro siti.

Queste metriche si concentrano su tre aspetti: velocità di caricamento, stabilità visiva e interattività. Google inizialmente ha implementato tre metriche: Largest Contentful Paint (LCP), First Input Delay (FID) e Cumulative Layout Shift (CLS).

A causa delle limitazioni del FID, questa metrica è stata sostituita nel marzo 2024 con una nuova, chiamata Interaction to Next Paint (INP). I proprietari di siti web hanno tempo fino alla fine del 2024 per eseguire l’aggiornamento.

Se questi parametri non significano nulla per te, non temere! Andremo ad approfondire il significato di ognuno di essi.

Largest Contentful Paint (LCP)

Questa metrica misura la velocità di caricamento di una pagina web. Più specificamente, LCP tiene traccia del tempo necessario affinché l’elemento di contenuto principale – sia esso un’immagine, un video o un blocco di testo – diventi visibile all’utente. Questo elemento, spesso definito “hero”, è in genere il contenuto che gli utenti aspettano di vedere quando visitano una pagina.

LCP è importante perché influenza direttamente la velocità di caricamento percepita e quindi l’esperienza di un utente con un sito web.

Per Google, gli intervalli di caricamento LCP sono i seguenti:

✅ Buono: da 0 a 2,5 secondi

⚠️ Medio (Necessita di miglioramenti): da 2,5 a 4 secondi

🆘 Scarso: più di 4 secondi.

Interaction to Next Paint (INP)

INP misura la velocità con cui un sito web reagisce alle interazioni dell’utente, come un clic o delle sequenze di tasti. Per essere più precisi, INP misura il tempo che trascorre tra l’interazione di un utente, per esempio la pressione di un tasto, e il successivo aggiornamento visivo che l’utente si aspetta di vedere sulla pagina web. Questa metrica dà un’indicazione di come gli utenti percepiscono la reattività di un sito in seguito alle proprie azioni.

INP è stato introdotto ufficialmente all’inizio del 2024 e sostituisce una metrica precedente, First Input Delay (FID), che misurava in modo simile il lasso di tempo tra l’interazione di un utente e l’elaborazione dell’evento di una pagina web.

Ecco la scala di Google per i punteggi INP:

✅ Buono: 200 millisecondi o meno

⚠️ Medio (Necessita di miglioramenti): da 200 a 500 millisecondi

🆘 Scarso: più di 500 millisecondi.

Cumulative Layout Shift (CLS)

Ti è mai successo, leggendo un articolo, di vedere il testo continuamente spinto in fondo alla pagina a causa degli annunci pubblicitari e dei banner a caricamento lento? Allora sai quanto può essere frustrante sperimentare un cambiamento di layout inaspettato.

È qui che entra in gioco CLS. Questa metrica infatti, analizza quanto è stabile il layout di un sito web mentre un utente interagisce con la pagina e quantifica il numero di elementi che si spostano inaspettatamente all’interno stessa durante il caricamento o le interazioni dell’utente.

Questo dato è importante poiché i cambiamenti inaspettati di layout possono far innervosire gli utenti, soprattutto se finiscono per cliccare su un elemento sbagliato a causa dello spostamento inaspettato della pagina.

I punteggi suggeriti da Google per CLS sono:

✅ Buono: 0,1 secondi o meno

⚠️ Medio (Necessita di miglioramenti ): da 0,1 a 0,25 secondi

🆘 Scarso: più di 0,25 secondi.

Perché i Core Web Vitals sono importanti

Ora che abbiamo spiegato cosa misurano, capiamo perché è importante stare al passo di queste metriche e in che modo esse influiscono sia sull’esperienza utente che sull’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

Impatto sulla user experience

I Core Web Vitals misurano gli aspetti che influenzano direttamente il modo in cui gli utenti sperimentano il tuo sito web. Fattori come la velocità di caricamento, l’interattività e la stabilità visiva contribuiscono moltissimo al modo in cui gli utenti percepiscono e interagiscono con un sito.

Una user experience fluida aiuta ad aumentare il coinvolgimento, incoraggia le visite di ritorno e, per l’e-commerce, porta a tassi di conversione più elevati.

Anche un leggero aumento della velocità di caricamento della pagina può portare a miglioramenti significativi della customer journey, che a loro volta si traducono in un aumento delle conversioni e delle entrate.

Impatto sulla SEO

Dato che Google è il motore di ricerca dominante a livello mondiale, questi parametri hanno anche un impatto sostanziale sul posizionamento nei motori di ricerca. I siti web che offrono un’esperienza utente migliore – e che dunque si riflette nei punteggi dei Core Web Vitals – hanno maggiori probabilità di posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca.

Come misurare i Core Web Vitals

Google offre un’ampia gamma di strumenti e risorse per aiutare proprietari di siti web e sviluppatori a valutare e migliorare le prestazioni dei propri Core Web Vitals.

Un paio di strumenti fondamentali per misurare i Core Web Vitals sono Google Lighthouse e PageSpeed Insights.

Lighthouse è uno strumento di controllo che testa il tuo sito web per fornire un rapporto dettagliato su una varietà di parametri, inclusi i Core Web Vitals. Puoi utilizzare Lighthouse come plug-in per Chrome o avviarlo tramite la riga di comando.

PageSpeed Insights è un servizio di Google che controlla le prestazioni del tuo sito e fornisce un rapporto dettagliato per ciascuno dei Core Web Vitals. Si differenzia da Lighthouse per i dati che utilizza.

Lighthouse si basa solo sui dati di laboratorio, mentre PageSpeed Insights utilizza una combinazione dei dati di laboratorio di Lighthouse e dei dati di utilizzo del mondo reale, consentendoti di ottenere informazioni più dettagliate sulla reale esperienza utente del tuo sito.

Entrambi gli strumenti sono gratuiti e forniti direttamente da Google per aiutare i proprietari di siti web a ottimizzare i propri siti e a migliorare i punteggi Core Web Vitals.

Gli sviluppatori web possono anche utilizzare strumenti di sviluppo del browser, come il pannello Prestazioni all’interno di Chrome DevTools, per misurare i Core Web Vitals direttamente nel loro ambiente di sviluppo.

Questi strumenti offrono feedback in tempo reale e funzionalità di debug, consentendo agli sviluppatori di individuare e risolvere i problemi di prestazioni durante il processo di sviluppo.

Come migliorare i Core Web Vitals

L’ottimizzazione dei Core Web Vitals è importante per garantire un’adeguata esperienza utente e favorire il successo del tuo sito web. Ecco alcune strategie generali che possono aiutarti a migliorare le prestazioni dei Core Web Vitals del tuo sito web.

Utilizza hosting e server ad alte prestazioni

Scegliere un hosting provider affidabile è il primo passo da compiere per garantire tempi di risposta rapidi e tempi di inattività minimi. one.com, ad esempio, è un’eccellente ed affidabile provider di hosting, con uptime del 99,99% garantito e server ad alte prestazioni che assicurano velocità elevate.

Crea il tuo sito web con WordPress

Inizia a costruire il tuo sito con il CMS più famoso al mondo.

scegli un piano
  • Oltre 40 temi one.com gratuiti e unici
  • Hosting stabile e ultra veloce
  • Certificato SSL gratuito
  • Mobile friendly
  • Installazione in 1 clic
  • Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Puoi anche prendere in considerazione l’utilizzo di Content Delivery Networks (CDN) per velocizzare le tue prestazioni. Queste reti di server aiutano a distribuire il carico di contenuti a livello globale, aiutandoti a ridurre la latenza e migliorare i tempi di caricamento.

Ottimizza i contenuti chiave e minimizza le risorse

Compri e ridimensiona immagini e video, riducendo le dimensioni dei file senza comprometterne la qualità. Per migliorare i tuoi Core Web Vitals utilizza formati immagine moderni, come WebP, e tecniche di caricamento prioritarie, che fanno caricare prima gli elementi visivi più importanti.

Un’altra azione chiave da intraprendere è garantire che i contenuti più importanti sul tuo sito vengano caricati rapidamente e siano accessibili agli utenti il prima possibile. Utilizza la priorità delle risorse per caricare i contenuti above the fold più velocemente rispetto ad altre parti del sito.

Plugin per aiutare il tuo sito WordPress

Per gli utenti di WordPress, l’ottimizzazione dei Core Web Vitals può essere facilitata dall’utilizzo di alcuni plugin. Eccone due assai popolari che possono aiutarti a migliorare le prestazioni dei Core Web Vitals del tuo sito WordPress.

WP Rocket

WP Rocket è un plug-in di memorizzazione nella cache completo, che migliora vari aspetti delle prestazioni del sito, tra cui la memorizzazione nella cache delle pagine, la memorizzazione nella cache del browser e la minimizzazione dei file CSS e JavaScript. Ottimizzando le risorse, WP Rocket può aiutarti a migliorare la velocità di caricamento delle pagine.

Imagify

Imagify è un potente plugin per l’ottimizzazione delle immagini che aiuta a ridurre le dimensioni dei file immagine senza sacrificarne la qualità. Ottimizzando le immagini, Imagify può migliorare i tempi di caricamento e contribuire a ottenere un punteggio LCP (Largest Contentful Paint) migliore.

Implementando queste strategie e utilizzando tali strumenti, puoi ottimizzare in modo efficace i Core Web Vitals del tuo sito web, per offrire ai tuoi visitatori un’esperienza di navigazione piacevole, migliorando al contempo il posizionamento nei motori di ricerca.

Per un sito di successo dai priorità ai Core Web Vitals

I Core Web Vitals sono parametri essenziali per valutare l’esperienza utente di un sito web. Concentrandosi su fattori come velocità di caricamento, interattività e stabilità visiva, i proprietari di siti web possono creare un’esperienza di navigazione più fluida e coinvolgente per i propri visitatori.

Inoltre, poiché gli algoritmi di ranking dei motori di ricerca come Google tengono conto delle metriche per valutare la user experience, l’ottimizzazione dei Core Web Vitals è fondamentale per la SEO e per indirizzare traffico organico al tuo sito.

Come abbiamo spiegato in questa guida, migliorare e tenere traccia dei tuoi Core Web Vitals richiede strategia e utilizzo di strumenti e risorse aggiuntivi. Esistono diverse azioni che puoi intraprendere. Ad esempio, ottimizzare immagini e script, dare priorità ai contenuti critici e implementare plugin WordPress come Imagify e WP Rocket.

Ogni passo compiuto verso il miglioramento dei Core Web Vitals contribuisce a una migliore esperienza utente e aiuta il tuo sito web a rimanere competitivo e performante.

Crea il tuo sito web con WordPress

Inizia a costruire il tuo sito con il CMS più famoso al mondo.

scegli un piano
  • Oltre 40 temi one.com gratuiti e unici
  • Hosting stabile e ultra veloce
  • Certificato SSL gratuito
  • Mobile friendly
  • Installazione in 1 clic
  • Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7