Saldi primaverili: prova il nostro hosting gratis per 3 mesi, con uno sconto fino al 90% sui domini. **

Acquista ora
.com
$ 3.99 $ 26.99 /1 ° anno
.one
$ 1.99 $ 16.99 /1 ° anno

Accedi

Pannello di controllo Webmail Editor Web E-commerce File Manager WordPress

Come configurare Google Analytics?

Analizza il tuo sito web con questo SEO checker e ottieni più traffico oggi stesso!

Google Analytics è estremamente popolare, diciamo indispensabile. Se possiedi un sito web quindi, dovresti assolutamente configurare Google Analytics per monitorare il suo andamento.

Siamo sicuri che quasi tutti coloro che possiedono un sito web si domandino quante persone lo visitano. Google Analytics ti aiuta proprio in questo, monitora le pagine del tuo sito web navigate dai tuoi visitatori. 

Gli strumenti disponibili per svolgere questo compito sono molti, tuttavia, se vuoi affidarti a uno dei migliori e più popolari, dovresti scegliere Google Analytics. Questo tool, infatti, monitora anche le prestazioni delle tue azioni di marketing, aiutandoti a migliorarle.

Uno dei motivi della grande popolarità di Google Analytics è il fatto di essere gratuito. Per poter utilizzare questo software così incredibilmente efficace non dovrai pagare nulla.

Imposta Google Analytics

Una volta configurato, Google Analytics ti consentirà di vedere quante persone visitano il tuo sito web, da dove provengono i tuoi visitatori (da Google, da Facebook, ecc.) e le pagine che stanno ricevendo il maggior numero di visualizzazioni. Con queste informazioni a disposizione, potrai ottimizzare le pagine che ottengono il maggior numero di visualizzazioni e migliorare quelle meno performanti.

Ora che sappiamo cosa è in grado di fare per noi, è il momento di scoprire come creare un account Google Analytics.

Come creare un account Google Analytics

Se non disponi già di un account Google Analytics, puoi crearne uno collegandoti a google.com/about/analytics. Una volta sulla pagina, clicca su su inizia gratis e inserisci il tuo account google. Puoi utilizzare lo stesso account Google che utilizzi per accedere ad altri strumenti come Gmail e YouTube.

Una volta effettuato l’accesso, aggiungi il nome del tuo account e flagga le opzioni che ritieni più utili per te e la tua attività.

Google analytics 4

Google ha aggiornato Google Analytics alla nuova versione, Google Analytics 4. Non tutti i siti web supportano il nuovo aggiornamento e il suo nuovo metodo di tagging. Per risolvere questo problema ed essere in grado di monitorare le prestazioni del tuo sito web, segui i nostri passaggi. Riprendiamo da dove eravamo rimasti, l’opzione consigliata.

Ora puoi inserire il nome del tuo sito web (Nome proprietà), selezionare il paese, il fuso orario e la valuta per avere informazioni più accurate. Per tenere traccia dei siti web che non supportano la nuova versione, abbiamo bisogno di una proprietà Universal Analytics. Seleziona Mostra opzioni avanzate e attiva l’opzione Crea una proprietà Universal Analytics. Inserisci nuovamente l’URL del tuo sito web e poi fai clic su Crea solo una proprietà Universal Analytics.

Una volta fatto ciò, clicca sulla pagina successiva per inserire alcune informazioni relative alla tua attività. Infine, fai clic su Crea. Dopo aver accettato i termini per la creazione dell’account, hai ufficialmente creato un account Google Analytics.

Quando scegli di creare una proprietà Universal Analytics, il codice di monitoraggio di Google Analytics apparirà automaticamente nella pagina.

Se non disponi di un account Google, segui gli stessi passaggi, ma invece di digitare il tuo indirizzo, fai clic su Crea account; potrai creare un account Google gratuitamente.

Il codice di monitoraggio Google Analytics

Devi installare il codice di monitoraggio fornito da Google Analytics per monitorare le prestazioni del tuo sito web. Il codice di monitoraggio verrà visualizzato automaticamente dopo aver configurato Google Analytics e creato la proprietà Universal Analytics.

Installa il codice di monitoraggio sul Website Builder

Se stai utilizzando il Website Builder di one.com, vai al pannello di controllo, seleziona modifica modello e quindi clicca su componenti. Dopo di che, scegli il componente del codice.

Dai un titolo al codice, nel caso in cui dovessi avere bisogno di accedere al componente del codice più avanti nella riga. Incolla il codice di monitoraggio di Google Analytics che hai copiato nella casella del codice. Ecco fatto! Salva e pubblica il tuo sito web. 

Come arrivano le persone sul tuo sito web?

Se desideri aumentare il tuo traffico, questa è una delle metriche più importanti da monitorare. Sapere come il tuo pubblico arriva sul tuo sito, ti consente di prendere decisioni strategiche. Se i motori di ricerca ti portano una buona quantità di traffico ogni mese, potresti voler investire più risorse per creare una campagna SEO. Se invece, il tuo programma di sensibilizzazione sui social media non ti porta il traffico che pensavi di ottenere, potrebbe essere giunto il momento di intraprendere un altra strada.

Installa il codice di monitoraggio sul tuo sito web WordPress

Se possiedi un sito web WordPress, puoi seguire i nostri passaggi per la creazione di un account; l’unica differenza è che non è necessario attivare l’opzione per creare una proprietà Universal Analytics. Ti basterà cliccare su Avanti, inserire le informazioni sulla tua attività (come abbiamo detto prima) e fare clic su Crea.

Avrai notato che il codice di monitoraggio di Google Analytics non viene mostrato automaticamente sullo schermo. Quindi, è necessario creare uno stream di dati per Google Analytics 4. Seleziona Web poiché ci stiamo concentrando sul monitoraggio di un sito web. Inserisci l’URL del tuo sito e dai un nome allo stream di dati. Ti consigliamo di mantenere attivate le Misurazioni Avanzate, che potrai sempre modificare o aggiungere in seguito.

Fai clic su Crea Stream; a questo punto vedrai un ID misurazione comparire in alto. Puoi andare alle impostazioni di WordPress.com, cliccare su strumenti, selezionare marketing e successivamente traffico. Scorri verso il basso fino alla sezione Google Analytics, incolla l’ID misurazione e salva le impostazioni. Ce l’hai fatta, stai monitorando il tuo sito web WordPress.

Installa il codice di monitoraggio sul tuo sito web

Se hai creato tu il codice del tuo sito web, ecco come fare per installare il codice di monitoraggio.

Puoi seguire gli stessi passaggi che abbiamo fatto per WordPress, ma non dovrai copiare l’ID misurazione. Invece, dovrai migliorare il tag globale del sito, copiando e incollando il codice di monitoraggio di Google Analytics.

Dovrai installare il codice di monitoraggio su ogni pagina del tuo sito web. Puoi copiarlo e incollarlo nel file di intestazione o di piè di pagina del tuo sito web.

Se copi il codice di monitoraggio di Google Analytics nell’intestazione, assicurati che il codice sia inserito prima della chiusura </head>. Lo stesso vale se copi il codice a piè di pagina, assicurati che sia contenuto prima della chiusura </html>.

Puoi assicurarti di aver copiato il codice di monitoraggio su tutte le tue pagine abilitando lo strumento di controllo GA. Il controllore GA esegue la scansione dell’intero sito web per vedere se il codice è stato copiato su tutte le pagine. Se li hai copiati tutti, ci sarà un segno di spunta accanto a Google Analytics su tutte le pagine.

Testa il tuo Google Analytics

Un modo semplice per scoprire se Google Analytics funziona dopo averlo configurato, è aprire una finestra di navigazione in incognito e visitare il tuo sito web. Una volta sul sito web, aggiorna la pagina di Google Analytics già aperta con le informazioni sul codice di monitoraggio. Vedrai che ti indicherà che c’è un utente attivo sul tuo sito web. Ciò indica che il tuo Google Analytics funziona, perché sta rilevando la tua presenza sul sito in incognito.

Concedigli 24 ore e vedrai dei risultati reali. Clicca sulla home page e vedrai quante persone hanno visitato il tuo sito web durante le 24 ore, da quali paesi provengono e quali sono le pagine più popolari.

Informazioni utili fornite da Google Analytics

Esaminiamo alcune informazioni utili fornite da Google Analytics, che possono aiutarti a migliorare le prestazioni delle tue azioni di marketing.

  • Visitatori

Sapere quanti visitatori ha in media ogni mese il tuo sito è un’informazione basilare, che per esempio, può aiutarti se desideri contattare qualcuno per un colloquio o per scrivere un guest post. La persona a cui ti rivolgi, in questo modo può calcolare la tariffa relativa, invece di tirare a indovinare.

Puoi tenere traccia di questa statistica cliccando su Pubblico/Panoramica. Puoi impostare il periodo di tempo che desideri analizzare e visualizzare le statistiche relative a quell’arco temporale. Riuscirai a vedere il numero di visitatori unici del tuo sito web, il numero di volte in cui una persona specifica lo ha visitato, il numero di pagine visualizzate dai tuoi utenti una volta entrati nel tuo sito e la frequenza di rimbalzo, il numero di persone che lasciano il tuo sito web subito dopo averlo visitato.

  • Come fanno le persone a trovare il tuo sito web?

Conoscendo il modo in cui un visitatore è arrivato sul tuo sito web, puoi utilizzare questa informazione per aumentare il traffico e prendere decisioni strategiche. Per esempio, se la maggior parte delle persone proviene dal motore di ricerca Google, forse dovresti dedicare tempo e risorse per realizzare una buona campagna SEO e migliorare ulteriormente la quantità di traffico che ricevi ogni mese.

Ugualmente, puoi dedicarti ad altre piattaforme come i social media, in caso non rendessero, per cercare di migliorarle. Puoi tenere traccia di questa statistica cliccando su Acquisizione/Tutto il traffico/Canali.

  • Contenuto

Come tutti sappiamo, content is king. Sapere quali tipi di contenuti sono più popolari, può spingerti a continuare a produrre la stessa tipologia di contenuti. Ad esempio, se hai scritto guide che stanno attirando l’attenzione della gente, dovresti continuare a crearne sempre di più, per dare valore ai tuoi lettori.

Puoi tenere traccia di questa statistica andando su Comportamento/Contenuto del sito/Tutte le pagine nella barra di navigazione. Potrai così vedere un elenco dei contenuti più popolari.

  • Mobile

Il design responsive per i dispositivi mobili è fondamentale. È essenziale per far sì che  la navigazione nel tuo sito web da telefono cellulare non manchi delle funzionalità disponibili da desktop. Per capire se tutto funziona a dovere anche sui dispositivi mobili – come la chiamata diretta di un numero di telefono o l’invio di una posizione alla tua app di mappe – controlla le tue statistiche per vedere quante persone ti raggiungono dai loro dispositivi mobili.

Puoi tenere traccia di questa statistica andando su Pubblico/Mobile/Panoramica nella barra di navigazione.

Buon monitoraggio!