Saldi primaverili: prova il nostro hosting gratis per 3 mesi, con uno sconto fino al 90% sui domini. **

Acquista ora
.com
$ 3.99 $ 26.99 /1 ° anno
.one
$ 1.99 $ 16.99 /1 ° anno

Accedi

Pannello di controllo Webmail Editor Web E-commerce File Manager WordPress

8 consigli per eccellere nel marketing e-commerce

Leggi e metti in pratica i nostri suggerimenti ora!

Possiedi un sito e-commerce? Se la risposta è sì, devi leggere i nostri suggerimenti e trucchi per aumentare le vendite del tuo sito. Come proprietario di un sito web di ecommerce, devi essere sempre un passo avanti rispetto ai tuoi concorrenti.

Può essere difficile gestire un’attività di e-commerce e lavorare con i vari aspetti legati all’e-commerce. Per questo, dovresti implementare alcuni dei nostri suggerimenti, in quanto possono aiutarti a potenziare la tua attività di ecommerce.

Consiglio 1: ottimizza le pagine dei tuoi prodotti

Non ci stancheremo mai di sottolineare questo aspetto. È essenziale per la SEO, ottimizzare continuamente le pagine dei tuoi prodotti. Per esempio, i titoli dei tuoi prodotti. Non chiamare semplicemente “scarpe” le scarpe che vendi. Fai una ricerca delle parole chiave per capire quali termini digitano le persone quando cercano delle scarpe.

Inoltre, scrivi una buona descrizione. Molte persone leggono la descrizione di un prodotto a cui sono interessate per avere una spinta in più. La descrizione del tuo prodotto dovrebbe convincere l’utente ad effettuare l’acquisto. Pensa alla descrizione del tuo prodotto come al discorso che farebbe un venditore per convincerti.

Consiglio 2: crea annunci su Google Shopping

Google Shopping è molto popolare e probabilmente lo hai usato anche tu. Se cosí non fosse, per te è solo una scheda accanto alle immagini o alle mappe, che mostra il prodotto che stai cercando. Pertanto, se hai cercato abiti, vedrai centinaia di abiti diversi di varie marche. Sicuramente, se non l’hai già fatto, dovresti partecipare a questa gara, promuovendo anche i tuoi prodotti..

Suggerimento: ottimizza i tuoi annunci; se pubblichi i tuoi annunci su Google Shopping da un po’, disattiva gli annunci che non stanno andando bene o prova a ottimizzarli.

Consiglio 3: crea campagne di retargeting dinamico

Ti è mai capitato, mentre cercavi un capo di abbigliamento online, di trovare quello che ti piaceva, ma poi di aver deciso di non acquistarlo? Successivamente, navigando su altri siti o piattaforme come Facebook, potresti aver visto un annuncio dell’articolo, identico a quello che avevi guardato in precedenza. Questo si chiama retargeting dinamico: una pubblicità molto personalizzata e pertinente generata in base all’attività precedente di un utente.

Se lo implementi, il tuo utente vedrà di nuovo quell’articolo, il che potrebbe indurlo a cliccare sull’annuncio e a procedere all’acquisto. Potrebbe anche darsi, semplicemente, che la prima volta l’utente non abbia avuto tempo di acquistare l’oggetto, mentre successivamente, vedendolo di nuovo ma in una situazione più favorevole, decida di effettuare l’acquisto. In questo caso, quindi, il retargeting dinamico potrebbe essere un modo per ricordarglielo.

Consiglio 4: pubblica annunci su Facebook e Instagram

Parlando ancora di Facebook, di questi tempi è essenziale pubblicare annunci su Facebook e Instagram. Il targeting di Facebook è molto potente; puoi scegliere come target, sesso, età, dati demografici, reddito, ecc. Per esempio, supponi di vendere vestiti da donna. Potresti scegliere come target a cui mostrare sempre i tuoi annunci, le donne di una certa età, che vivono in un luogo specifico ed hanno un determinato reddito (in modo da sapere che possono permettersi i tuoi vestiti, se questi dovessero avere un prezzo alto).

Consiglio 5: usa i social media

Utilizza i social per interagire e rimanere in contatto con i tuoi clienti e potenziali clienti, pubblicando sempre contenuti gratuiti. In questo modo, aumenterai la tua presenza sui social media in modo organico e con il tempo vedrai i frutti del tuo lavoro. Tutto quello che devi fare è pubblicare contenuti, rimanere aggiornato sulle tendenze e rispondere ai commenti. I social media porteranno consapevolezza al tuo marchio in modo a dir poco sorprendente.

Consiglio 6: utilizza l’email marketing

Non dimenticare i clienti che hanno effettuato un acquisto. Con l’email marketing, puoi invogliare i tuoi clienti ad acquistare più prodotti da te. Questo processo è comunemente noto come upselling.

Puoi implementare un sistema di email marketing automatizzato che lavori al posto tuo. Tutto ciò che devi fare è capire quando desideri che le email vengano inviate, scriverne il contenuto e inserire delle offerte al loro interno. Dopodiché, il sistema automatizzato compirà il resto del lavoro per te e non dovrai affrettarti a finalizzare le tue email quando si avvicina la stagione delle vacanze.

Puoi anche inviare email automatiche per ottenere recensioni dai tuoi clienti. Ad esempio, ogni volta che un cliente effettua un acquisto, è possibile inviargli una email automatica, incoraggiandolo a lasciare una recensione.

Puoi automatizzare qualsiasi tipo di email desideri e che ritieni possa aumentare il tuo traffico e le conversioni.

Consiglio 7: utilizza il marketing via SMS

Se hai accesso ai numeri di telefono dei tuoi clienti, dovresti implementare il marketing via SMS. Per esempio, se offri uno sconto per fare acquisti sul tuo sito e-commerce, potresti inviare messaggi di testo con un codice sconto ai tuoi clienti.

Ricorda che, a meno che tu non abbia un’attività di ristorazione, il momento migliore per inviare messaggi di testo è la mattina presto o dopo l’orario di lavoro. Questo per dare al cliente la possibilità di avere il tempo di leggere i tuoi messaggi di testo.

Suggerimento: per incoraggiare le persone a condividere con te i propri numeri di telefono, attirale con un pulsante di call to action del tipo: “iscriviti qui per ottenere offerte esclusive”. Per invogliarle ulteriormente, potresti offrire loro un codice sconto già al momento dell’iscrizione.

Consiglio 8: offri degli omaggi ai clienti

Non limitarti a inviare l’articolo che il cliente ha acquistato. Se, per esempio, vendi prodotti di bellezza, invia al cliente dei campioni omaggio di profumi, fondotinta ecc. Oppure invia loro un codice sconto. Facendo quel passo in più verso i tuoi clienti, li farai sentire apprezzati e l’immagine del tuo marchio non potrà che risentirne positivamente.