Saldi primaverili: prova il nostro hosting gratis per 3 mesi, con uno sconto fino al 90% sui domini. **

Acquista ora
.com
$ 5.99 $ 26.99 /1 ° anno
.one
$ 1.99 $ 16.99 /1 ° anno

Accedi

Pannello di controllo Webmail Editor Web E-commerce File Manager WordPress

Che cos’è una sitemap?

Il compito delle sitemap è aiutare Google a trovare i contenuti sul tuo sito web. Il significato di sitemap è nella parola stessa: una mappa del tuo sito web.

vector

In breve

Glossary

La sitemap o mappa del sito è un elenco di tutte le pagine che compongono un sito, che aiuta i visitatori e i motori di ricerca a navigare e trovare facilmente i contenuti.

Una sitemap è un elenco di pagine, immagini o file presenti sul tuo sito web. Quest’ultimo dovrebbe avere una sitemap per tutte le pagine, una per tutte le immagini e una per tutti i post in esso contenuti. Come accennato in precedenza, questi elenchi vengono creati ed esistono per semplificare il lavoro ai motori di ricerca, che così possono accedere a tutti i diversi contenuti sul tuo sito web da un unico luogo.

Esistono due tipi di sitemap per i siti web: sitemap XML e sitemap HTML. XML sta per Extensible Markup Language e HTML sta per Hypertext Markup Language. Le sitemap XML vengono utilizzate dai motori di ricerca come Google e aiutano i Googlebot (crawler, spider o come preferisci chiamarli) a trovare tutti i vari contenuti sul tuo sito web. Pertanto, le sitemap XML sono nascoste a tutti, tranne che ai bot di Google.

Le sitemap HTML sono diverse. Una sitemap HTML è una pagina presente sul tuo sito web che elenca tutto il contenuto del tuo sito in forma gerarchica. Oggi, le persone non usano più le sitemap HTML come una volta, poiché i siti web attuali sono più moderni e facili da navigare. Quando erano necessarie le sitemap HTML, i siti web non avevano menu e barre di navigazione come oggi; in quei casi avere a disposizione una sitemap HTML era il modo più rapido per trovare una determinata pagina all’interno di un sito web.

Che cos’è una sitemap XML?

Come accennato in precedenza, una sitemap XML è un elenco di pagine, immagini, post, ecc. presenti sul tuo sito web in linguaggio XML. Una sitemap XML è come un manuale di istruzioni, che dice ai bot di Google di scansionare e indicizzare tutte le pagine che desideri e di non di indicizzare quelle che non desideri. L’elenco contiene gli URL del tuo sito web e alcune informazioni aggiuntive.

Un esempio di sitemap XML potrebbe essere il seguente:

https://nomedeltuositoweb/sitemap.xml/

Cliccando su questo link nella tua sitemap XML, verrai indirizzato a un elenco di tutti gli URL e di tutte le pagine del tuo sito web.

Le informazioni aggiuntive incluse accanto all’URL sono: quante immagini sono incluse in ciascuna pagina e quando la pagina è stata modificata l’ultima volta. Le informazioni su quando la tua pagina è stata aggiornata per l’ultima volta sono fondamentali per un Googlebot. Questo perché quando un Googlebot esegue la scansione del tuo sito web e nota che una pagina è stata aggiornata rispetto all’ultima volta che l’ha visitata, saprà che deve eseguire nuovamente la scansione e l’indicizzazione di quella pagina.

La tua sitemap XML potrebbe anche avere un tag di frequenza incluso nelle informazioni aggiuntive. Un tag di frequenza è lì per indicare quante volte quella particolare pagina viene modificata. I tag di frequenza sono utili per i Googlebot per sapere con quale frequenza devono tornare a visitare quella pagina per indicizzarla.

Potresti anche inserire un tag di priorità che indica, principalmente ai Googlebot, quanto sia significativa quella particolare pagina.

Perchè è utile una sitemap?

Le sitemap dei siti web sono generalmente destinate a siti web più grandi o ai siti di e-commerce, poiché sono un buon modo per Google di trovare ogni prodotto e categoria presenti sul sito. I siti più piccoli, in genere, non hanno bisogno di una sitemap, poiché Google riesce a trovare tutte le pagine abbastanza facilmente. Tuttavia, se vuoi potenziare le tue attività SEO, dovresti creare una sitemap.

Un altro motivo per cui dovresti avere una sitemap sul tuo sito web è che ogni volta che modifichi le tue pagine, Google verrà avvisato più rapidamente e indicizzerà le pagine modificate più velocemente, il che può comportare un posizionamento migliore e più rapido.

Come creare una sitemap?

Molti CMS, i sistemi di gestione dei contenuti, hanno sitemap integrate. Ad esempio, se utilizzi WordPress, tutto ciò che devi fare è scaricare e installare un plugin, come Yoast, per creare la sitemap.

Se sei una persona esperta di tecnologia e hai creato il tuo sito web da solo, dovrai creare anche la sitemap. Screaming Frog è un ottimo generatore di sitemap. Puoi utilizzare il tool di Screaming Frog per eseguire la scansione del tuo sito web e creare una sitemap XML. Utilizzando questo strumento, potrai eseguire la scansione di un massimo di 500 URL e generare una sitemap gratuitamente.

Invia la tua sitemap

Una volta che la tua sitemap è pronta, vai su Google Search Console. Nella categoria index (indice), fai clic su Sitemap e aggiungi la tua nuova sitemap. Dopo aver inviato la sitemap, vedrai che alla voce URL rilevati verrà indicato 0. Questo perché i Googlebot impiegheranno del tempo per eseguire la scansione, individuare e indicizzare gli URL.

Un’altra cosa importante da fare, è dire a Google dove si trova la tua sitemap. Puoi farlo definendo la tua sitemap all’interno del file robots.txt. Quindi, quando Google esegue la scansione del tuo file robots.txt, saprà dove si trova la tua sitemap.

Una volta che avrai inserito la tua sitemap in Search Console di Google e nel tuo file robots.txt, il tuo lavoro sarà terminato!