Saldi primaverili: prova il nostro hosting gratis per 3 mesi, con uno sconto fino al 90% sui domini. **

Acquista ora
.com
$ 3.99 $ 26.99 /1 ° anno
.one
$ 1.99 $ 16.99 /1 ° anno

Accedi

Pannello di controllo Webmail Editor Web E-commerce File Manager WordPress

Cosa sono le categorie WordPress?

Leggi tutto ciò che devi sapere sulle categorie di WordPress

WordPress utilizza le tassonomie (gruppi di elementi) per raggruppare i contenuti. Un gruppo di elementi potrebbe essere costituito dai contenuti delle pagine del tuo sito web WordPress. Similmente a come accade per l’utilizzo dei tag, su WordPress le persone cercano argomenti simili anche attraverso le categorie.

vector

In breve

Glossary

Le categorie di WordPress possono essere utilizzate per raggruppare articoli di blog correlati su un sito web. Aiutano gli utenti a navigare attraverso i contenuti e possono essere vantaggiose per la SEO.

Per questa ragione, dovresti classificare i tuoi post WordPress, così da consentire alle persone di trovare post simili. Le categorie possono essere descritte in questo modo: l’Italia e la Svezia fanno parte dell’Europa. In questo caso, Europa è la categoria. Esiste una gerarchia di categorie in cui entrano in gioco le sottocategorie. Classificando i tuoi articoli in WordPress, non solo organizzi il tuo blog, ma aiuti anche il lettore a trovare altri blog post simili a quello che stanno leggendo in questo momento.

Gestione categorie WordPress: come usarle

Le categorie di WordPress sono un ottimo modo per organizzare il tuo blog.

Dovresti creare delle categorie in base agli argomenti che pensi di trattare sul tuo sito web. Se ritieni che le tue categorie siano troppo piene di articoli, puoi creare categorie figlio (sottocategorie), ossia categorie all’interno di una categoria genitore. Utilizzando l’esempio di sopra, Italia può essere una categoria figlio che contiene tutti gli articoli che hai scritto sulle città italiane. Europa è la categoria principale, mentre Italia diventa una sua sottocategoria, nella quale ci sarà posto, appunto, per tutti gli articoli sulle città italiane.

Questo tipo di impostazione delle categorie in WordPress aiuterà i tuoi lettori e Google a dare un senso alla struttura organizzativa del tuo sito .

Inoltre, le categorie sono un ottimo modo per permettere alle persone di trovare argomenti simili a quelli a cui sono interessati, senza dover cercare per anni all’interno del tuo sito web.

Come creare le categorie in WordPress?

Di seguito abbiamo condiviso alcuni suggerimenti e trucchi su come creare le categorie in WordPress nel miglior modo possibile.

Usa solo poche categorie

Tieni presente, come accennato in precedenza, che non è consigliabile creare troppe categorie. Mantenere le categorie tra tre e cinque è un buon punto di partenza. Tuttavia, è molto importante considerare ogni situazione specifica. Per esempio, hai un sito web normale o un negozio online? Un negozio online infatti, potrebbe aver bisogno di un numero maggiore di categorie rispetto a un normale sito web, al fine di evidenziare meglio i vari prodotti.

Suggerimento: assicurati di aggiungere le tue categorie al menu principale del tuo sito web, accedendo tramite Aspetto sulla dashboard di WordPress.

Considera le dimensioni delle tue categorie

Assicurati che le tue categorie abbiano la stessa dimensione. Ad esempio, non dovresti avere una categoria contenente 20 blog post e una con soli due post. Non sembrerà attraente per i tuoi lettori. Invece, cerca di suddividere i vari contenuti in parti omogenee nelle varie categorie.

Nomi delle categorie

C’è la possibilità che le persone visitino il tuo sito web trovando il nome di una delle tue categorie. Pertanto, è importante nominare le categorie usando termini che le persone cercano e utilizzano spesso. Per esempio, se hai un negozio online di abbigliamento, una categoria potrebbe essere denominata abbigliamento femminile, perché il termine abbigliamento femminile probabilmente è molto ricercato.

Le categorie sono un modo semplicissimo per trovare articoli e argomenti simili!