Saldi primaverili: prova il nostro hosting gratis per 3 mesi, con uno sconto fino al 90% sui domini. **

Acquista ora
.com
$ 5.99 $ 26.99 /1 ° anno
.one
$ 1.99 $ 16.99 /1 ° anno

Accedi

Pannello di controllo Webmail Editor Web E-commerce File Manager WordPress

Che cos’è un domain hack?

Scopri come hackerare un dominio in modo creativo.

vector

In breve

Glossary

Un domain hack è un modo intelligente di creare un dominio utilizzando l’estensione del dominio in modo creativo per formare una parola o una frase. Ad esempio, utilizzando l’estensione di dominio .ly per creare il nome di dominio “love.ly”.

Sapevi che all’inizio del 2023 esistevano 350,4 milioni di dominio registrati? Questo numero continua a salire, rendendo più difficile trovare un dominio libero adatto alla propria attività. Ma c’è una soluzione creativa: il domain hacking, di cui ti parliamo nel dettaglio in questo articolo.

Che cos’è un domain hack?

Un domain hack è una tecnica in cui utilizzi un dominio di primo livello , come it o .com, nel nome del tuo dominio per formare una parola. Puoi creare un dominio unico e memorabile ed adatto alla tua attività grazie a un domain hack.

Domain hacking non significa che una persona malintenzionata ha violato un dominio. Questo si chiama “hijacking del dominio”.

Come funziona un domain hack?

Per formare una parola e creare un domain hack si usa sempre un dominio di primo livello. Il dominio di primo livello può differire dalla regione o dal settore in cui operi. Prendi il caso del domain hack “love.ly”, un nome adatto a cose adorabili. .LY è il dominio di primo livello del codice paese della Libia e quindi non ha nulla a che fare con lovely.

Vantaggi e svantaggi dei domain hack

I domain hack portano sia vantaggi che svantaggi. Di seguito, li abbiamo elencati per te.

Vantaggi

  • Unico

Con un domain hack, sviluppi un nome per il tuo dominio accattivante e che faccia risaltare la tua attività.

  • Creativo

Un domain hack mostra la tua creatività.

  • Disponibile

È più probabile che tu possa registrare subito quel dominio perché è ancora gratuito.

Svantaggi

  • Confusione

Un domain hack coinvolge il dominio di primo livello. Di conseguenza, potrebbe non essere immediatamente chiaro a cosa si riferisca il dominio e si crei confusione.

  • Sconosciuto

Non tutti hanno familiarità con i domain hack. Ciò può far sì che le persone non sappiano immediatamente di cosa tratta il tuo sito web o non riconoscano immediatamente il tuo marchio.

  • SEO

La scelta di un dominio di primo livello con codice paese, come .de, a cui non appartiene il tuo pubblico di destinazione, può influire sulla SEO del tuo sito web .

Come scegliere un domain hack?

Quando si sceglie un domain hack, è essenziale considerare diversi aspetti. Di seguito, ecco cosa intendiamo.

  • Posizione

Alcuni domini di primo livello hanno restrizioni. Ad esempio, alcuni domini di primo livello con codice paese richiedono che tu debba risiedere nel paese o nella regione.

  • Target

Pensa allo scopo del tuo sito web. Scegli un domain hack che si adatti a ciò che vuoi trasmettere.

  • Parola chiave

Scegli una parola che il tuo pubblico di destinazione utilizza durante le ricerche di informazioni correlate.

  • Combinazioni

Crea un elenco di parole pertinenti e fai un brainstorming sui diversi possibili nomi di dominio.

  • Pronunciabile

Scegli un domain hack che sia facilmente pronunciabile per il tuo pubblico di destinazione.

Suggerimento: potresti aver bisogno di aiuto per inventare un domain hack? Usa un generatore di domain hack. Cerca su Google “domain hack generator” e troverai innumerevoli generatori.

Esempi di domain hack

Il domain hacking non è nulla di nuovo: esiste da decenni. Il 23 novembre 1992, ad esempio, è stato registrato «inter.net». Nel 2002, “who.is” è stato creato con il dominio di primo livello islandese “.is”. E nel 2010, Apple ha lanciato “itun.es” con il dominio di primo livello spagnolo “.es”.

Puoi creare un domain hack con codice paese e domini generici di primo livello. Ecco alcuni esempi:

Domain hack con un dominio di primo livello con codice paese

La maggior parte dei domain hack sono realizzati con un dominio di primo livello nazionale (ccTLD). Si tratta di domini di primo livello composti da 2 lettere che rappresentano un determinato paese o regione. Come .uk per il Regno Unito e .eu per l’Europa.

Esempi di hack di domini ccTLD:

  • Spotify: spoti.fi (Finlandia)
  • Google: goo.gl (Groenlandia)
  • LinkedIn: lnkd.in (India)

Domain hack con un dominio di primo livello generico

Puoi anche creare un domain hack con un dominio di primo livello generico (gTLD). Un gTLD dice qualcosa su un tema particolare, ad esempio .com è per scopi commerciali e .shop è per i negozi online.

Esempi di hack di domini gTLD:

  • Photo.camera
  • Data.centre
  • Video.games

Conclusione

Con un domain hack, puoi sviluppare in modo creativo un nome di dominio per la tua attività. Soprattutto, visto il numero sempre maggiore di domini registrati, ti permette ancora di trovare un nome di dominio adatto alle tue esigenze. Tuttavia, ricorda che non tutti hanno familiarità con la tecnica di domain hacking e ciò potrebbe confondere il tuo pubblico di destinazione.

Trasforma la tua idea in realtà con un dominio

Mostra al mondo chi sei. Trova il dominio perfetto per la tua attività o idea.

Trova il tuo dominio
  • Scegli tra centinaia di estensioni di dominio
  • Facile accesso alle impostazioni DNS
  • Sottodomini illimitati
  • Da gestire in piena sicurezza
  • Prezzo conveniente
  • Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7